Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.comune.spinazzola.bt.it/home/libraries/cms/application/cms.php on line 467
Home

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTOFOTOVOLTAICO DELLA POTENZA DI 100 MW

Pubblicato all'Albo Pretorio la nota di avvio del procedimento del Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale ai sensi dell'art. 27 bis del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.ii. per il progetto per la realizzazione di un impianto fotovoltaico della potenza di 100 Mw, presentato da FRV Italia S.r.l., da ubicarsi in Spinazzola (BT) in loc. San Vincenzo - Lo Murro.

E' possibile presentare osservazioni come esposto nella nota di avvio del Procedimento

Attività propedeutiche alla trasmigrazione nel RUNTS (Registro Unico Nazionale del Terzo Settore) - Indicazioni operativa per la fase transitoria

L'Ufficio Associazionismo rende noto che con Circolare n. 4573 del 07/04/2021, la Regione Puglia, con riguardo all'istituzione del RUNTS, ha chiarito come "le Organizzazioni di volontariato (OdV) e le Associazioni di Promozione Sociale (APS) iscritte negli attuali registri regionali trasmigreranno in maniera automatica (senza produrre apposita istanza) nel RUNTS che verrà infatti popolato inizialmente da detti Enti. Si rende noto altresì che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di lunedì 22 marzo 2021 il decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41 (cosiddetto “decreto Sostegni”). La disposizione, all’art. 14 comma 2, in considerazione del perdurare dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, prevede anche la proroga al 31 maggio 2021 del termine entro il quale le organizzazioni di volontariato, le associazioni di promozione sociale e le Onlus iscritte nei rispettivi registri, possono modificare i propri statuti con le modalità e le maggioranze previste per le deliberazioni dell’assemblea ordinaria, al fine di adeguarli alle nuove disposizioni introdotte dal Codice del Terzo settore.